I social network che ti aiutano a studiare bene

43 Flares Facebook 34 LinkedIn 0 Twitter 2 Google+ 7 43 Flares ×

Molti vedono i social network come una causa di perdite di tempo, una fonte di distrazioni che mina la concentrazione nello studio, ma se utilizzati in maniera adeguata questi strumenti di connessione possono tramutarsi in un formidabile supporto per l’apprendimento!

Sì, i social network ti aiutano a studiare bene!
In che modo? Navigare in rete è una attività utile e divertente, postare foto e pensieri ci consente di informare i nostri amici di ciò che stiamo facendo e di restare sempre in contatto con loro, ma le potenzialità delle applicazioni del web non si limitano allo svago e alla socializzazione.
Istituto Leonardi è qui per consigliarti su come impiegare i social media per prepararti al meglio per l’esame di Stato!

Social network e tool, condivisioni e strumenti per migliorare la propria preparazione!

Avevamo già parlato tempo addietro delle applicazioni e degli strumenti del web in grado di rendere lo studio un po’ meno faticoso e un po’ più efficiente ricordi? Vi sono ulteriori applicazioni di cui puoi servirti, applicazioni che presuppongono l’interazione con altri utenti: parliamo dei social network.

WhatsApp, in primis, si rivela essere una praticissima soluzione per scambiare messaggi, foto e appunti con i tuoi colleghi di studio, permettendoti di confrontarti con i tuoi compagni di corso anche se si trovano lontano e di impostare dei veri e propri gruppi virtuali per gestire con ordine ed efficienza i tuoi contatti.

Facebook, Twitter e Google+ possono rappresentare delle perfette soluzioni per raccogliere fonti di qualità, per documentarsi in vista dell’esame di maturità e per chiedere rapidamente aggiornamenti e informazioni: data la loro diffusione presso le generazioni moderne, sei praticamente certo che coloro che studiano le tue stesse materie siano già attrezzati per restare sempre connessi con te!

E’ vero che gli studenti degli ultimi anni sono naturalmente predisposti alle nuove tecnologie che li circondano ma anche tu, pur se sei uno studente lavoratore, hai modo di prendere confidenza con questi strumenti per rendere il tuo studio più veloce, facile e completo; anche se non fai parte della Generazione Y, ciò non significa che tu debba essere tagliato fuori dall’uso delle nuove applicazioni di condivisione e di elaborazione, non pensi?

Ora che ti abbiamo fornito qualche esempio di strumenti propri del web che possono rivelarsi validi supporti per il tuo studio, passiamo a illustrarti tre buoni motivi per i quali i social network si possono considerare validi alleati per la preparazione all’esame di maturità!

1. I social network come strumenti per la documentazione

Pensaci un attimo: al giorno d’oggi, quando si ha bisogno di reperire informazioni, la cosa più comune da fare è cercare in rete ciò che si vuole conoscere, esatto?

I social network possono essere impiegati come una “rete nella rete” per agevolarti nella ricerca delle informazioni, sia grazie ai suggerimenti e alle segnalazioni di persone che sono interessate ai tuoi stessi argomenti, sia grazie agli strumenti propri di ricerca dei social media progettati per individuare contenuti su un certo tema nell’immenso mare dei post creati e condivisi ogni giorno.

Seguire pagine e account autorevoli e verificati per aggiornarci con notizie di nostre interesse è il primo passo. Non solo riceveremo le notizie, ma potremo confrontarci con l’opinione delle altre persone che commentano i post.

2. I social network come occasione di crescita attraverso il confronto

La crescita non può realizzarsi senza il confronto con gli altri: lo scambio di informazioni, di opinioni e di esperienze è il concime della maturazione sia personale che professionale.
Se sei uno studente lavoratore e quindi il tempo che puoi dedicare allo studio è limitato, hai bisogno di trarre il massimo rendimento dal tuo impegno e dalle tue risorse: molti ragazzi impiegano i social network principalmente per il disimpegno e per l’intrattenimento, ma quello che ti interessa in questa sede è impiegarli in maniera mirata per accrescere la tua preparazione.

Facebook prevede l’aggregazione in gruppi tematici nei quali gli iscritti condividono approfondimenti, segnalazioni, dubbi e osservazioni sull’argomento alla base della comunità; allo stesso modo, Google+ ospita numerosissime community nelle quali esperti ed appassionati si riuniscono per tenersi sempre aggiornati sui temi di loro interesse.

Twitter, il primo social network ad aver introdotto l’hashtag come pratico strumento di tematizzazione dei propri post, si dimostra eccezionale per individuare al costo di un semplice clic gli interventi più recenti inerenti un certo argomento: se hai bisogno di documentarti per un tema di maturità su un argomento di attualità può rivelarsi un valido supporto non credi? Prova a seguire, per esempio, l’hashtag #maturita2015.

3. I social network per ampliare le nostre vedute

Attraverso i social media possiamo confrontarci direttamente con altre persone che hanno modo di darci una visione del mondo globale, spontanea e realistica narrandoci le proprie esperienze, condividendo foto e notizie (che comunque vanno sempre verificate), facendoci vedere e udire la realtà distante da noi come se fossimo fisicamente lì.

Perché l’uso dei social network sia efficace per lo studio non devi mai dimenticare la buona educazione e il buon senso!

rete-social-network-e-sicurezza-quando-gli-alunni-vanno-in-rete-uso-consapevole-di-internet-problematiche-di-formazione-50-638

Non devi pensare ai social media come a delle alternative virtuali alla realtà in carne e ossa, ma come ad un’estensione, un completamento della vita di tutti i giorni, e pertanto vi vigono le stesse regole di buona educazione, di rispetto reciproco e di civiltà: se saprai utilizzarli con giudizio e seguirai la “regola della nonna” (come la chiama Caterina Policaro), vedrai che ti troverai benissimo assieme a tanti altri studenti in rete come te!

A tal proposito citiamo il progetto Una vita da social su Facebook nel quale la Polizia di Stato promuove una cultura di legalità e sicurezza rivolgendosi direttamente ai cittadini dalla piattaforma, oppure Skuola.net, che amplia le tue conoscenze grazie a interviste a personaggi popolari specialmente tra i giovani, come in questa intervista ai Dear Jack proprio sull’iniziativa sopra menzionata.

E tu? Cosa ne pensi? Raccontaci!

Arrivati a questo punto, siamo ansiosi di sapere cosa ne pensi dello studio affiancato ai social network: hai mai provato a usare i social media per migliorare il tuo apprendimento? Pensi che questi strumenti ti abbiano aiutato ad aumentare la resa del tuo studio oppure preferisci lavorare alla “vecchia maniera”? Facci sapere la tua opinione commentando questo articolo oppure sulle nostre pagine social, tanti studenti come te vogliono conoscere la tua esperienza, condividila!