Le novità per la maturità 2020

Quest’anno ci sono alcune novità che attendono i maturandi, sia per essere ammessi a sostenere l’esame di maturità, sia per quanto riguarda lo svolgimento delle prove.

I cambiamenti non sono drastici, ma è bene arrivare preparati al fatidico evento. Da quest’anno, oltre alla frequenza e al profitto, sarà necessario aver svolto i Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, l’ex Alternanza Scuola- Lavoro, e aver sostenuto le prove Invalsi. Anche le modalità di esame subiranno delle variazioni, infatti, è stato reintrodotto il tema di storia e sono state eliminate le tre buste per l’esame orale.

Una buona preparazione è fondamentale per avere successo e l’Istituto Leonardi è la scelta migliore, qualunque sia l’indirizzo di studi scelto. Le nostre segreterie, sia la didattica che l’amministrativa, sono un supporto indispensabile per guidare lo studente nella sua formazione.

Andiamo a vedere nello specifico quali sono le novità per la maturità 2020.

I Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, ex Alternanza scuola- lavoro.

Per prima cosa ci sono delle variazioni nell’ex Alternanza scuola- lavoro, che ora si chiama Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento. Il cambio del nome serve a sottolinearne l’intento primario: quello di aiutare chi sta per prendere il diploma ad orientarsi nella scelta del percorso post diploma, sia che decida di continuare a studiare, sia che voglia andare a lavorare.

Le modalità di svolgimento rimarranno le stesse ma cambiano i monte ore minimi che devono essere assolti per poter accedere all’esame di maturità.

Per gli istituti professionali si tratta di 210 ore minime, per quelli tecnici sono 150 e per i licei 90. Al termine, i maturandi dovranno presentare un resoconto dell’esperienza.

Gli studenti lavoratori potranno far valere a tal fine la loro attività lavorativa, senza bisogno di svolgere questa ulteriore esperienza.

Le prove Invalsi.

Dal 2 al 31 marzo 2020 per le classi non campione, si terranno gli Invalsi, per quelle non campione, dal 9 al 12 marzo. Le prove, che riguardano italiano, matematica ed inglese, saranno un requisito obbligatorio per l’ammissione alla maturità.

Gli Invalsi, Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, sono prove scritte svolte tutti gli anni in modo standard, da tutti gli studenti di alcune classi e servono a valutare la salute del sistema scolastico nazionale. Per questo motivo non fanno media con le votazioni delle altre prove dell’esame. Questi test valutano non tanto la conoscenza, quanto la competenza dell’alunno, la capacità di ragionare, di usare quanto appreso ed applicarlo alla vita reale.

Gli studenti della nostra scuola online saranno guidati e supportati didatticamente e amministrativamente nella scelta di un istituto statale o paritario, dove potranno sostenere anche i test invalsi

Torna il tema di storia.

E’ stato, inoltre, reintrodotto il tema di storia, per cui, almeno una delle tracce della tipologia B, analisi e produzione di un testo argomentativo, riguarderà l’ambito storico. Questo rappresenta un fatto sicuramente positivo, sebbene prima della sua esclusione solo l’1% degli studenti scegliesse di svolgerlo.

Abolite le tre buste per l’esame orale.

Sono state, infine, abolite le tre buste della prova orale. Scelta criticata da molti, perché erano ritenute garanzia di pari trattamento tra tutti gli studenti. Ora, la commissione preparerà un insieme di materiali che andrà poi a disporre davanti al candidato. L’esaminando potrà decidere da dove iniziare e fare tutti i collegamenti che vorrà. La finalità è sempre la stessa, valutare il livello delle conoscenze acquisite e la padronanza delle stesse.

Noi dell’Istituto Leonardi possiamo garantirvi la preparazione necessaria ad affrontare l’esame di maturità nel migliore dei modi. Non importa quali siano le prove, il nostro metodo didattico, personalizzato secondo le esigenze di ognuno, garantisce di affrontare con successo la maturità, raggiungendo gli obiettivi che ci si è preposti.