Imparare ad imparare

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

Quando si tratta di studiare, un vecchio errore è credere che lo studio serva solo a trovare lavoro. Ebbene, imparare un mestiere è una cosa, ma studiare, studiare davvero, è un’altra cosa.
Potrei dire – rischiando di confondere un po’ le idee – che studiare serve a imparare a studiare.

Nel 2001 mi sono iscritto alla facoltà di filosofia, circondato da amici e conoscenti che dicevano “eh, anche a me sarebbe piaciuta filosofia, ma ho preferito darmi a economia/giurisprudenza/lingue, così poi con la laurea ci trovo lavoro”. Anni dopo, hanno avuto le stesse difficoltà che ho avuto io, perché il pezzo di carta da solo ormai non serve più.

Al pranzo di Natale con i parenti, di solito tra il primo e il secondo, puntualmente arriva una strana domanda: “ma tu che lavoro fai?”.
Se la risposta fosse ‘ingegnere aerospaziale’ qualcosa capirebbero, ma sfortunatamente la risposta è community manager, social media strastegist, SEO copywriter, figure professionali portate dallo sviluppo del web e dei social network, che fino a pochi anni fa non esistevano.
A volte neanche i miei coetanei conoscono questi lavori: non possono credere che io faccia questa roba, e rimangono lì, spiazzati dal cambiamento improvviso.

Ora, non voglio sembrare quello che aveva capito tutto, anche perché semmai sono stato il più irresponsabile, quello che ha studiato ciò che gli piaceva senza fare progetti, ma io sapevo che con una laurea in filosofia un giorno avrei dovuto ricominciare da capo, e imparare cose nuove, buttarmi su altri settori, cercare di cavarmela in situazioni professionali impreviste.
Questo mi ha preparato – inaspettatamente – a quello che stava per arrivare: un’epoca di incertezze e cambiamenti rapidi, dove saper imparare è la cosa più importante.

Quando si dice che gli esami non finiscono mai, si sta dicendo che non si studia mai una cosa sola, o una volta sola, non si studia solo a scuola, o solo all’università: nella formazione si impara a imparare, perché poi dobbiamo farlo per tutta la vita, e deve diventare facile, spontaneo, efficace.

In molti ti diranno di imparare un mestiere o prendere un pezzo di carta, ma tu dai retta a un fesso: impara a imparare.
Questo è studiare da Dio.

@Iddio