Come sono andati gli esami scritti di maturità?

2 Flares Facebook 0 LinkedIn 2 Twitter 0 Google+ 0 2 Flares ×

Sei finalmente a un passo dal coronare il tuo sogno di studente, hai già affrontato e superato tre prove per ottenere il tuo diploma di maturità! Speriamo che le novità previste per l’esame di Stato 2016 non ti abbiano messo in difficoltà ma in fin dei conti, come abbiamo già detto, la tua maturità non si misura con un voto: è giusto considerarla piuttosto la somma sia delle nozioni che hai acquisito che dell’esperienza che hai maturato, una presa di coscienza delle tue abilità e dei tuoi valori idealmente misurata da questo spartiacque scolastico.

Ciò nonostante, chiaramente, a un bel voto non si dice mai di no: come sono andate dunque le prime due prove dell’esame di Stato?


Mercoledì 22 giugno c’è stata la prima prova dell’esame di maturità che ha visto la scelta tra:

  • un’analisi di un testo di Umberto Eco (“Su alcune funzioni della letteratura”) sull’importanza della letteratura per l’identità e la vicinanza dei popoli
  • un saggio breve :
    • sul rapporto padre-figlio nelle arti e nella letteratura nel Novecento (argomento artistico-letterario)
    • sul significato del Pil come metro di valutazione del progresso sociale (argomento socio-economico)
    • sull’uomo e le esplorazioni dello spazio (argomento tecnico-scientifico)
    • sul valore del paesaggio (argomento storico-politico), che a quanto pare è stata la traccia più gettonata
  • il tema storico riguardante la prima chiamata alle urne per le donne nel nostro Paese, il 2 giugno 1946
  • il tema di attualità – a partire da un testo di Piero Zanini – incentrato sul significato del confine e dei limiti naturali.

Il tototema degli scrittori vedeva in pole position la Costituzione, Montale, Calvino, Verga e Pirandello, ma come sappiamo le previsioni spesso sono affidabili quanto castelli edificati sulla spiaggia.

Siamo certi che tu ti sia preparato a dovere con i suggerimenti per fare l’analisi del testo per sviscerare in maniera ordinata, approfondita e completa l’elaborato da consegnare così come con i tool per prepararti all’esame di maturità.


Tra le materie della seconda prova scritta del 23 giugno – coerentemente alle discipline caratterizzanti di ogni istituto – abbiamo avuto matematica per il liceo scientifico, greco per il liceo classico, lingua straniera 1 per il liceo linguistico, Tecnica di produzione e di organizzazione per l’indirizzo Produzioni Industriali e artigianali degli Istituti professionali, Diritto ed economica politica per il Liceo delle Scienze Umane.

Nel caso dell’Istituto Tecnico con indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (ex corso IGEA di Ragioneria) le materie sorteggiate sono state Economia Aziendale. Chi ha affrontato l’esame in sede a Perugia è stato molto soddisfatto del risultato di questa prova.

Per fortuna hai potuto avvalerti dei consigli per prepararsi alla prova di ragioneria sia dal punto di vista della esecuzione pratica che delle preparazione mentale necessaria per organizzarti al meglio. Metodo, concentrazione e buon uso del tempo a tua disposizione sono necessari per svolgere nel modo migliore le prove presentate, ovvero l’analisi di testi coerenti con il tuo programma, lo studio di casi aziendali oppure la simulazione di vere e proprie casistiche concrete in linea con il tuo percorso scolastico.

Sempre nel caso di AFM, sono stati presentati come esercizi di Economia Aziendale:

  • per la prima parte (obbligatoria interamente), uno stralcio preparato dai responsabili delle funzioni aziendali al 31/01/2015 da cui redigere budget economico annuale per analizzare lo scostamento dei ricavi, lo Stato Patrimoniale e il Conto Economico
  • per la seconda parte, la scelta tra due di quattro prove pratiche tra cui:
    • l’analisi dell’andamento finanziario della società applicando indici finanziari e reddituali
    • evidenziare attraverso prospetti il Patrimonio Netto e l’intero piano di ammortamento
    • la determinazione di un costo industriale di produzione applicando diversi metodi di imputazione diretta dei costi
    • una scelta motivata tra alcune opzioni alternative di produzione considerando benefici e svantaggi dei rispettivi criteri.

E con anche la terza prova del 27 giugno alle spalle non ci rimane che aspettare il via per l’esame orale finale! Gli esami orali in sede a Perugia inizieranno il 6 luglio.

Ti consigliamo di ripetere la tesina e di riposare, dedicando il giusto tempo al sonno, e di mangiare sano.

Seguici sulle nostre pagine social per restare in contatto con altri studenti alle prese con le sfide della maturità e, nel frattempo, un grande in bocca al lupo dallo staff di Istituto Leonardi!