Alcuni consigli per studiare e lavorare insieme

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

Sei alle prese con la necessità di coniugare i tuoi impegni del lavoro con il desiderio di completare la tua formazione scolastica? Hai bisogno di terminare gli studi per superare l’Esame di Stato ma non hai molto tempo a disposizione, per non parlare della motivazione che rischia di scemare al crescere della fatica?

Certo, probabilmente quando hai già un lavoro la voglia di studiare non è mai troppa, e il tempo a disposizione non gioca a tuo favore, ma potresti trovarti a metà del tuo percorso di formazione e sentire l’obbligo morale di terminare quanto iniziato, per non parlare del desiderio di fare carriera attraverso un titolo di studio appropriato alle tue ambizioni (e che ti permette anche di partecipare ai concorsi pubblici).

Lavorare e studiare assieme da un lato è estremamente faticoso, dall’altro è una condizione che ti consente di sviluppare una notevole predisposizione al lavoro organizzato, alla formazione sia pratica che teorica, un connubio che ti rende una figura interessante per i datori di lavoro in quanto disposta all’impegno e già in possesso delle competenze. Ma come riuscire a studiare e a lavorare contemporaneamente?

Come trovare tempo per studiare e lavorare insieme

Chi è impegnato sia a studiare che a lavorare deve fare i conti con un affaticamento superiore a quello dei soli studenti dato dai maggiori compiti da svolgere e dal minore tempo a disposizione: per meglio sopportare la fatica occorre mettere a punto un valido piano di studi che consenta di dividere in proporzioni eque la quantità di pagine da studiare e in rapporto alla loro difficoltà, in maniera tale da non rischiare di ridursi ad affrontare negli ultimi giorni una mole di lavoro improba.

Lo studente lavoratore ha una certa esperienza nel distribuire il tempo a disposizione in modo da riuscire a immagazzinare quante più informazioni possibile, specialmente se fa uso delle mappe mentali in grado di raccogliere visivamente i dati rilevanti e di evidenziare con più facilità le relazioni tra di esse. In questo modo puoi metabolizzare con maggiore facilità e precisione i punti salienti delle materie da studiare per l’esame, attività mnemonica da concentrare nei tempi liberi che riesci a ritagliarti dal lavoro.

Plausibilmente anche il week end verrà sacrificato per portare avanti la preparazione in vista dell’esame di Stato, l’importante è ritagliarsi una finestra di alcune ore da dedicare ai propri hobby e svaghi in maniera tale da non soccombere al peso scolastico e da accumulare nuove energie per la settimana che seguirà.

Per conciliare studio e lavoro puoi approfittare di tutti i tempi morti che la tua attività professionale mette a disposizione: gli spostamenti con i mezzi pubblici, le pause pasto, le code alle Poste, pur senza privarti di appropriate pause per recuperare abbastanza forze da mantenere alta la concentrazione.

Se conosci altri studenti del tuo corso puoi restare in contatto con i social network per scambiarti opinioni e materiali in grado di agevolare il tuo lavoro per merito della cooperazione con i compagni alle prese con simili difficoltà.

Studiare solamente con i corsi su Youtube: gli svantaggi

Oggi la tecnologia ti mette a disposizione numerose alternative ai corsi tradizionali per impratichirti attorno a uno o più argomenti: su Youtube, ad esempio, trovi canali su Storia, scienza e cultura di taglio divulgativo che possono aiutarti ad approfondire le materie di studio e che puoi seguire quando non sei impegnato al lavoro.

Aiutare, ma non sostituire, i corsi di formazione in vista del diploma.

Un corso di studio online prevede un docente in carne e ossa a cui puoi porre domande specifiche e con cui confrontarti per chiarire i tuoi dubbi, questo è un vantaggio considerevole per chi intende conseguire finalmente il diploma.

Mentre i video in rete rispondono a domande precise ed esplorano argomenti definiti, ma sempre nei modi e nei concetti stabiliti dall’espositore e dal tema del canale, il confronto con il professore di un corso online è cruciale per colmare le lacune nelle materie da apprendere per superare con successo l’Esame di Stato.

Il docente infatti è una persona professionalmente formata sull’argomento che intendi sviscerare e che può mettere a tua disposizione la sua esperienza maturata al fianco di altri studenti con esigenze di apprendimento molto simili alle tue, quindi molto più predisposta all’insegnamento e al chiarimento di dubbi rispetto a chi divulga solamente per passione.