Come scrivere una tesina – Parte 1

17 Flares Facebook 9 LinkedIn 0 Twitter 3 Google+ 5 17 Flares ×

Scrivere una tesina non è semplicissimo. Entrano in gioco diversi fattori che possono modificare il risultato finale, dal quale dipenderà o il vostro esame o l’esito stesso della maturità.

Istituto Leonardi ha pensato di creare per te una guida in tre parti per scrivere una tesina in modo corretto e senza errori. Partiremo dalla scelta dell’argomento, fino ad arrivare al tipo di esposizione. Questa prima parte vedrà tre argomenti principali:

  1. Come scegliere il giusto argomento per la tua tesina
  2. Quanto deve essere lungo il singolo argomento
  3. Come e perché unire le diverse materie tra di loro

Come scegliere il giusto argomento per la tua tesina

Quando scrivi una tesina devi sempre scegliere un argomento di base che sarà il soggetto di tutta la trattazione. Per farlo devi tenere conto di tanti aspetti diversi, eccone alcuni:

  • La prima cosa da fare è scegliere l’argomento tenendo conto del suo interesse generale: più il tema sarà interessante e trattato durante l’anno scolastico, maggiore sarà la possibilità di avere un parere positivo dai professori. Conta anche l’originalità, un tema non deve per forza essere conosciuto, a volte basta anche che sia originale rispetto agli altri temi scelti
  • Non scegliere mai il primo argomento che ti viene in mente, ma analizza e testa sempre il tema dedicandogli più tempo possibile. Le cose fatte di fretta ottengono sempre pessimi risultati
  • Tratta solo quello che pensi di conoscere veramente e non puntare su trattazioni troppo difficili o complicate

Scegliere nel modo giusto è la base di partenza, ecco perché serve tempo e concentrazione. Fai una lista con i pro e i contro di ogni argomento, in questo modo avrai le idee più chiare.

Quanto deve essere lungo il singolo argomento

Non c’è una lunghezza standard per gli argomenti, la scelta è solo tua. I consigli che possiamo darti sono quelli basilari:

  • Non dilungarti eccessivamente, rischieresti di andare fuori tema o di annoiare i professori
  • Non essere troppo conciso, se l’eccessiva lunghezza è un errore, lo è anche l’eccessiva brevità. Cerca di trovare un equilibrio tra le due misure
  • Concentrati sempre di più sull’argomento principale, lasciando da parte tutto il resto e dedicandogli meno tempo rispetto al focus centrale
  • Ricordati che dovrai ripetere ogni argomento, quindi collega l’estensione del tema in base a quanto riesci a ricordare

Come e perché unire le diverse materie tra di loro

Quando si scrive una tesina, è necessario creare un percorso logico che unisca tra di loro le singole materie.

Come fare per creare questo percorso? Ecco alcuni consigli utili:

  • Cerca un tema esteso, così da poter unire diversi argomenti o in ordine logico o in ordine storico
  • Scegli avvenimenti legati tra di loro da un unico (e grande) argomento comune (per esempio, una tesina sulla povertà può unire molti aspetti storici, sociologici, psicologici e biologici)
  • Evita il più possibile i collegamenti forzati, non funzioneranno mai
  • Cerca di inserire nel percorso tutte le materie studiate, almeno quelle del 5° anno (se è una tesina di maturità)

Questi sono i consigli di questa prima parte della guida. I prossimi giorni ci concentreremo su come progettare una tesina, come scriverla e come esporla ai professori. Non mancare!