Come prendere appunti con Evernote

3 Flares Facebook 0 LinkedIn 3 Twitter 0 Google+ 0 3 Flares ×

Con il nuovo anno già cominciato si ritorna sui banchi di scuola, magari con il proposito di mettere a punto qualche strategia o modo di studiare che ci consenta di risparmiare tempo prezioso e di memorizzare con maggiore facilità.

Esistono ovviamente numerosi siti e app che offrono utili funzioni a supporto dello studio: abbiamo già parlato delle migliori applicazioni per affrontare la scuola e delle 10 app per studiare meglio, oggi vogliamo focalizzarci su una app che si rivela davvero fantastica per prendere appunti nella massima comodità possibile: Evernote!

Sei stanco di girare con ingombranti quantità di carta e penne al seguito? A quanto pare sei stato ascoltato!
Evernote è una app gratuita concepita per evitare le ormai obsolete attività di acquisizione di appunti su carta: questa applicazione – in continuo miglioramento ed espansione da anni, a riprova del successo che sta vivendo presso larghe fasce di utenti – permette di prendere note su una grande quantità di formati, di archiviarle digitalmente e di condividerle con coloro con cui magari vogliamo studiare insieme.

Questa app si presenta come facile e invitante, l’ideale per coloro che non sono troppo avvezzi alle applicazioni informatiche e che potrebbero essere dissuasi dall’utilizzarla se facesse uso di schermate troppo complesse. Evernote si può sia scaricare in locale per memorizzare le informazioni sul dispositivo sia utilizzare in rete.

Quale tipo di contenuti utile allo studio puoi realizzare con Evernote? È possibile:

  • creare delle note nelle quali memorizzare le informazioni che rischiano di passarti di mente
  • caricare file dal dispositivo in uso
  • scattare delle foto a degli schizzi (magari appunti o grafici realizzati a lezione)
  • creare liste di processi o di cose da fare

I vantaggi apportati dall’applicazione rispetto alla consueta scrittura su carta sono evidenti:

  • risparmio di tempo
  • nessun bisogno di girare con quaderni, block notes e post it al seguito
  • memorizzazione delle informazioni in formato digitale scongiurando il rischio di perderle (come avviene spesso invece con i foglietti di carta)
  • possibilità di creare copie del materiale e di condividerle con altre persone (senza svolgere scansioni o fotocopie)

Il tuo account naturalmente è accessibile da qualsiasi dispositivo, ciò significa che puoi accedere ai documenti memorizzati anche quando non hai con te il tuo solito tablet o smartphone.

Le note realizzate possono essere attribuite a differenti categorie per assicurarci di dividere con criterio i nostri appunti, possiamo creare ad esempio le note del corso di matematica, di lingue, di fisica ecc.

Naturalmente rintracciare i file creati anche molto tempo prima non è affatto un problema, grazie all’apposita barra di ricerca si possono cercare i documenti di interesse rintracciabili per apposite parole chiave. Ciò è reso ancora più facile dalla presenza di tag, delle etichette che – come per gli articoli dei siti web – consentono di attribuire un significato sotto forma di parole a ogni contenuto, al fine di raggruppare più file di natura simile.

Si può impostare inoltre l’applicazione per essere connessa con Google Drive, in questo modo se non si dovesse ricordare la password, sarà sempre possibile accedere allo strumento utilizzando le credenziali del sistema di archiviazione di Google.

L’esperienza di acquisizione appunti di Evernote si può ulteriormente espandere con strumenti aggiuntivi che consentono di implementare anche le funzionalità di registrazione suoni e di memorizzare immagini; in seguito al grande successo nel corso degli anni l’applicazione è stata tradotta in diverse lingue, italiano compreso.

Siamo certi che Evernote possa costituire un utile strumento gratuito per aumentare la produttività degli studenti e di chi frequenta corsi di aggiornamento per merito della propria intuitività e della facilità con cui permette di memorizzare e di organizzare anche grandi moli di informazioni.

 

E tu, cosa ne pensi? Credi che Evernote possa costituire per te una valida risorsa per mezzo della quale rendere il tuo studio più facile e produttivo oppure preferisci continuare a prendere appunti alla maniera tradizionale? Commenta questo articolo per raccontarci la tua opinione!