Come fare un curriculum vitae per lavoro

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

Scrivere un curriculum vitae per lavoro sembra un gioco da ragazzi. Ma quando ci si appresta per la prima volta a dover scrivere in maniera sintetica, precisa e dettagliata la propria vita non sempre si riesce.

Per fortuna oggigiorno esistono tanti strumenti e validi supporti che ci aiutano nel gravoso compito di redigere il primo CV.

Se si cerca in rete, Google restituisce diversi risultati di ricerca che aiutano l’utente nel cercare di capire come si imposta un buon curriculum vitae italiano.

Molto spesso però non si tiene conto di un fattore assai importante e decisivo al fine di poter fare una buona impressione a chi dovrà selezionare il vostro CV: il tempo.

Aggiornare il proprio modello curriculum vitae ai più recenti standard è un elemento di sicuro valore nell’ottica di attrarre l’attenzione del selezionatore o del responsabile risorse umane.

Perciò non è sempre possibile prendere spunti da vecchi blog o siti dove si spiega come scrivere un curriculum o un cv europass.

Per fortuna in questo articolo troverete tuti gli spunti per realizzare un curriculum vitae di sicuro successo, con suggerimenti per ampliare la copertura del vostro profilo professionale.

Come scrivere un curriculum vitae

Non esiste una vera e propria regola – per fortuna – su come scrivere un curriculum vitae efficace. La ragione è che esistono tante tipologie di attività professionali che richiedono requisiti e informazioni assai diverse tra loro.

Risulta perciò impossibile utilizzare un unico modello di CV per tutte le professioni.

Questo diventa un vantaggio per chi sta cercando lavoro poiché ha la possibilità, sempre restando dentro certi limiti, di poter essere creativo, unico e riconoscibile.

Infatti, uno dei problemi principali che affligge molti selezionatori è il dover leggere presentazioni impostate nella stessa maniera, utilizzando modelli preconfezionati che risultano poco personali.

Secondo una recente indagine, i responsabili delle risorse umane o, in alcuni casi, i datori di lavoro stessi impiegano meno di un minuto a visionare il profilo del candidato.

Noi del Centro Studi Leonardi suggeriamo alcuni punti da tenere a mente prima di scrivere un curriculum vitae:

  1. Inserire tutte le informazioni anagrafiche di base;
  2. Inserire tutte le esperienze formative svolte durante gli anni di studio (corsi, volontariato, tirocini), spiegando quali capacità acquisite;
  3. Non inserire tutte le esperienze lavorative svolte, ma soltanto quelle inerenti la posizione per cui ci si candida;
  4. Inserire nelle esperienze lavorative svolte non solo l’anno di inizio e di fine, ma anche il mese (un’esperienza di 20 giorni non ha molta valenza per un selezionatore);
  5. Essere sintetici ma dettagliati, utilizzare sempre la terminologia più corretta in linea con l’attività svolta;
  6. Integrate il curriculum con informazioni riguardanti attestati di frequenza, certificazioni, summer school o corsi di formazione;
  7. Utilizzate gli standard internazionali per definire il livello di conoscenza di una lingua;
  8. Integrate attività sportive, hobby o tutto ciò che può far esaltare le vostre cosiddette “soft skill“;
  9. Salvate per voi una versione Word ( o altro programma di scrittura) del vostro CV, ma inviate sempre una versione PDF
  10. Il nome del file da inviare dovrà contenere il vostro nome e cognome, senza altri fantasiosi caratteri.

Dove scrivere un curriculum vitae

Di solito il curriculum viene stampato, compilato in tutte le sue sezioni per poi essere rilasciato a mano durante il colloquio di lavoro.

Questo fino all’avvento di Internet e del web; infatti, oggi ci sono tante soluzioni dove poter scrivere il proprio curriculum vitae e poterlo condividere su piattaforme specifiche.

La condivisione online delle proprie esperienze professionali è diventato un vero e proprio trend negli ultimi anni. Tanto che piattaforme social come LinkedIn, Xing o MeetUp stanno crescendo in maniera importante.

Il consiglio che suggeriamo di seguire è di utilizzare tutti gli strumenti più in linea con le proprie esperienze o aspettative, oltre ovviamente ad alcuni canali classici da non disdegnare.

Un passaggio fondamentale è la consegna del proprio curriculum presso i centri per l’impiego dislocati sul territorio, in modo da comunicare la vostra disponibilità a lavorare anche ai vari Enti locali e nazionali.

Sicuramente avere un’account ben aggiornato su LinkedIn aiuta nella ricerca di posizione aperte o per farsi reclutare dalle aziende, soprattutto per i profili altamente specializzati.

Per chi ha voglia di andare oltre confine suggeriamo un curriculum vitae da compilare online, utilizzando la piattaforma EuroPass:

tramite questo servizio sarete in grado di creare un curriculum vitae europeo che vi consentirà di partecipare a selezioni in tutta Europa.

Quando scrivere un curriculum vitae

Il Curriculum Vitae di solito si comincia a scrivere durante il periodo delle scuole superiori. In ogni caso diventa un’esigenza nel momento in cui ci si appresta a cominciare una nuova esperienza professionale.

Anche per i cosiddetti lavoretti estivi è utile inserire questo tipo di attività all’interno del proprio CV, in modo da evidenziare una spiccata propensione al lavoro, che sia in squadra o individuale.

Il Curriculum dovrà essere sempre aggiornato alle ultime esperienze svolte, indicando quindi la data dell’ultimo aggiornamento, di solito a piè di pagina.

Curriculum vitae da compilare

Come detto in precedenza esistono tanti siti internet dove poter compilare il modello di curriculum più incline alle vostre esigenze. Di seguito qualche esempio curriculum vitae:

  1. il primo è sicuramente Europass, portale di riferimento europeo per la formazione ed il lavoro;
  2. il secondo è Modelli di Curriculum un portale dedicato esclusivamente a modelli CV;
  3. Resume mette a disposizione una serie di template in base allo stile che si vuole utilizzare: moderno, professionale, creativo, semplice (versione ENG);
  4. LiveCareer è un ottimo portale, anche in italiano, dove oltre a modelli vari potrete trovare altri utili consigli.

L’ultimo suggerimento è di personalizzare quanto più possibile la vostra presentazione, anche attraverso video curriculum, qui qualche esempio.