Come e perché creare un buon profilo su LinkedIn

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

Abbiamo già parlato in varie occasioni del supporto che i social network possono offrire per studiare bene, in quanto ci permettono di restare in contatto con i nostri compagni di studi e con coloro con i quali condividiamo passioni inerenti alla nostra futura carriera lavorativa.

Anche se sei ancora uno studente, puoi mettere a punto degli accorgimenti per diventare popolare sui social, per valorizzare le tue esperienze e dimostrare la tua formazione attraverso un profilo LinkedIn gestito con efficacia.

Più il tuo profilo Linkedin è curato, più facilmente può essere selezionato dai recruiter in cerca di nuovi candidati, e potrai dimostrare a chi non ti conosce cosa sei in grado di fare e quali sono le tue aspirazioni.

LinkedIn è concepito come una vetrina professionale dalla quale puoi condividere aggiornamenti e considerazioni inerenti la carriera lavorativa alla quale aspiri, informare sui tuoi successi professionali e sulle notizie che possono essere utili a chi ha un percorso di studi analogo al tuo.

Grazie a questa piattaforma social per chi lavora gli studenti possono aumentare la propria visibilità, entrare in contatto con potenziali datori di lavoro, scoprire nuove selezioni che le imprese mettono in atto, seguire le pagine universitarie su LinkedIn degli istituti che interessano per scoprire seminari e corsi attinenti al proprio percorso di studi.

Istituto Leonardi ti offre alcuni suggerimenti pratici per valorizzare il tuo profilo LinkedIn da studente!

Come migliorare il profilo LinkedIn di uno studente

LinkedIn può aiutarti a trovare lavoro più facilmente se godi di una reputazione social di persona competente e con esperienza. Questo, a patto di gestire il tuo profilo con buonsenso e finalizzandolo alle tue esigenze lavorative attuali o future!

  • Nel sommario del tuo profilo, ricorda di introdurre una descrizione breve ma convincente su tutto ciò che ti rende speciale, affidabile e propenso a fare nuove esperienze, e di utilizzare delle parole chiave attinenti al tuo genere di argomenti.
  • L’immagine conta, eccome! Una bella foto professionale (ad esempio, una della tua foto di laurea) può fare la differenza nel dare un’impressione di credibilità e di talento. Scegli un’immagine ad alta qualità, in abbigliamento professionale, per fare da subito una buona impressione.
  • Nel percorso della tua formazione ricordati di indicare tutti gli istituti scolastici che hai frequentato: università, scuole superiori e medie, corsi di formazione specifici, stage e tirocini, per fornire quante più informazioni possibili sul tuo percorso di studi.

Ogni passo che testimonia la tua attitudine a imparare cose nuove e che da un’idea concreta delle nozioni delle quali sei già in possesso ti aiuta ad apparire come uno studente qualificato pronto per il mondo del lavoro.

Più il tuo profilo sarà aggiornato, più esso risulterà visibile ai recruiter che si interessano a figure come la tua. Condividi ogni giorno aggiornamenti, news, notizie di interesse per coloro che hanno la tua stessa vocazione, per dimostrare quanto puoi essere prezioso e professionale.

Maggiori aggiornamenti condividi, più facilmente potrai comparire nelle ricerche di selezionatori di profili dalle competenze analoghe alle tue.

Ricordati di improntare la tua comunicazione sugli aspetti inerenti la tua professionalità, i tuoi studi e gli ambiti nei quali vuoi fare esperienza: niente gattini e sciocchezze varie!

LinkedIn è un social media che può aiutarti a comunicare in maniera intuitiva e diretta la stima che altre persone nutrono nei tuoi confronti.

Naturalmente, anche questa piattaforma incentiva le connessioni e le partecipazioni: per renderti ancora più visibile puoi chiedere il collegamento a studenti che conosci, professori, compagni di classe, a tutti coloro che sono in grado di qualificarti come studente di un certo ambito.

Se hai colleghi, compagni di corso, collaboratori già iscritti, puoi chiedere di scambiarvi delle referenze su corsi, attività e lavori che avete svolto assieme per dimostrare nell’apposita sezione delle referenze l’apprezzamento che altri dimostrano per te.

Attraverso il sistema delle competenze puoi indicare direttamente quali sono i campi nei quali sei ferrato (ad esempio, le materie di studio e gli argomenti sui quali hai fatto pratica negli stage) per permettere a chi ti conosce di confermare le tue conoscenze.