Com’è andata la prima prova di maturità 2015

14 Flares Facebook 6 LinkedIn 4 Twitter 0 Google+ 4 14 Flares ×

Ci siamo, il giorno della grande prova è finalmente giunto, tu e centinaia di migliaia dei tuoi compagni avete avuto modo di dimostrare che tutto l’impegno che avete profuso nello studio e nella preparazione in vista dell’esame è stato ben speso, ne siamo certi!

Si parte con le tracce dei temi di maturità e, fortunatamente, le previsioni sugli argomenti papabili di cui ti avevamo parlato qualche tempo fa per l’esame di Stato di quest’anno non erano affatto campate in aria: la traccia della prova scritta di italiano per l’analisi del testo riguarda lo scrittore Italo Calvino (di cui quest’anno ricorre il trentennale dalla scomparsa), uno dei più illustri rappresentanti del panorama letterario italiano di tutti i tempi, e in particolar modo si concentra sul suo romanzo del 1947 “Il sentiero dei nidi di ragno”.

La traccia storica è riferita alla Resistenza (nel 2015 si festeggia il 70° anniversario della guerra di liberazione), e prende spunto da un brano dell’ufficiale Dardano Fenulli; l’argomento generale gravita invece attorno a una frase di Malala Yousafzai, giovanissima pakistana premio Nobel per la pace, che recita: “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo”.

Il saggio breve infine poteva essere sviluppato attorno a quattro argomenti che di certo toccano in qualche modo la vita quotidiana di ognuno di noi: le sfide che si prospettano nel XXI secolo e le competenze del cittadino in ambito sociale ed economico; l’evoluzione della comunicazione influenzata dallo sviluppo informatico e dell’elettronica; il Mediterraneo nella sua veste di atlante geopolitico d’Europa; la letteratura intesa come esperienza di vita.

La traccia sull’evoluzione della comunicazione ha riscosso un enorme successo, probabilmente merito anche della familiarità con il tema da parte dei giovani maturandi; a parte ciò ci sembrano tutte quante delle tracce particolarmente interessanti sia per il valore sociale e culturale che riguarda la nostra identità di cittadini italiani, europei e del mondo, sia per l’ampia opportunità di ragionamenti che si possono costruire su questi temi.
La Storia – e le testimonianze di chi ha contribuito a scriverla – si conferma nuovamente un bacino inesauribile di riflessioni sul mondo moderno e sull’evoluzione della nostra civiltà, la letteratura offre sempre nuove chiavi per analizzare i cambiamenti della realtà attorno a noi, che forse mai come in questi anni si è dimostrata in così rapido e costante mutamento, suscettibile di molteplici variegate interpretazioni che i nostri giovani, con la loro conoscenza a 360° ottenuta anche grazie ai canali di informazione forniti dai social network, certamente non mancheranno di fare emergere durante la prova scritta.

E tu, cosa ne pensi? Ti sei trovato a tuo agio con questi elaborati oppure avresti preferito argomenti diversi? Avevi indovinato le tracce che sarebbero state proposte oppure sei rimasto sorpreso, piacevolmente o meno?
Racconta sulle nostre pagine social oppure in fondo a questo articolo la tua esperienza, come hai vissuto questa prova, le tue emozioni e le tue fatiche e, soprattutto, in bocca al lupo per la seconda prova scritta!

 

Ringraziamo per l’immagine in CC jeffrey james pacres