Come convincere i tuoi genitori a cambiare scuola

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

La tua crescita personale si esprime anche attraverso un percorso scolastico conforme alle tue aspettative: se hai scelto bene, l’istituto scolastico a cui ti sei iscritto sarà quello che frequenterai fino agli esami, ma se un giorno tu dovessi convincerti di non aver fatto la scelta più saggia? Istituto Leonardi ti offre qualche suggerimento su come convincere i tuoi genitori ad accettare la tua decisione di cambiare scuola.

La tua esperienza di studio è parte della tua crescita stessa: come un vestito troppo stretto o troppo largo ti rende scomodo camminare, così la scelta di una scuola che non risponde pienamente alle tue aspettative rischia di minare il successo dei tuoi risultati scolastici.
Ad esempio, potresti trovarti ad avere la necessità di cambiare scuola perché quella attuale è troppo lontana dalla tua abitazione, troppo scomoda da raggiungere con i mezzi a tua disposizione, perché le persone che la frequentano non sono di tuo gradimento, perché non sei soddisfatto della qualità dell’insegnamento oppure dell’offerta di corsi a tua disposizione.

Forse vivi oppure hai vissuto il pensiero di cambiare la scuola che frequenti come un mancato successo personale, oppure qualcun altro vicino a te lo pensa: non c’è niente di più sbagliato. Il vero errore sarebbe per te continuare a studiare in un istituto che non fa più al caso tuo, che percepisci come inadatto a sviluppare il tuo pieno potenziale personale e professionale.
Dalla qualità del tuo studio, dalla soddisfazione che trai dalla strada che hai intrapreso dipendono i tuoi risultati agli esami, la possibilità di trovare un lavoro che premi la tua professionalità, un futuro appagante che giustifichi l’impegno speso sopra i libri, pertanto la tua necessità di trovare una scuola più adatta alle tue attuali esigenze è un desiderio lecito e giustificato.

Innanzitutto, provvedi a spiegare ai tuoi genitori le problematiche che stai vivendo e come esse non siano superabili se non esclusivamente cambiando l’istituto scolastico che frequenti.
I tuoi familiari probabilmente si chiedono se questa nuova scuola sarà oggettivamente migliore di quella che già frequenti, addirittura potrebbero pensare che al contrario potresti trovarti addirittura peggio di quanto tu non stia adesso: sarà importante perciò che si rechino, se possibile con te, a conoscere di persona i responsabili addetti all’accoglienza degli studenti interessati all’iscrizione, per verificare con i propri occhi in cosa consiste l’offerta didattica del nuovo istituto.

Se le loro resistenze sono di tipo economico, fai presente che perdurare nel frequentare corsi che non danno i frutti sperati potrebbero portarti all’esigenza di ulteriori lezioni di recupero con conseguente dispendio di tempo e di risorse.
Se le loro perplessità riguardano il valore dell’insegnamento dell’istituto che hai scelto, porta alla loro attenzione recensioni da parte di ex studenti, riconoscimenti conseguiti dall’istituto e successi riportati da alunni: potrai così informare i tuoi genitori dei benefici che la scuola di tuo interesse può apportare a coloro che la frequentano.

Nel caso ti interessi far conoscere da vicino ai tuoi genitori l’offerta formativa di Istituto Leonardi, puoi venirci a trovare per scegliere il corso di studi che fa per te.
Il nostro servizio di orientamento si occuperà di illustrare ai tuoi familiari perché una scuola di formazione paritaria ti assicura un percorso di studi personalizzato, rispettoso dei tuoi ritmi e in grado di enfatizzare le tue qualità: il nostro metodo orientante nasce proprio per venire incontro a chi cerca un’esperienza di studio diversa da quella di altre scuole.

E tu cosa ne pensi? Credi sia un’impresa troppo difficile convincere i propri genitori della necessità di cambiare scuola oppure hai sviluppato delle argomentazioni che reputi più adatte per lasciarti fare la tua scelta?
Le tue opinioni ci interessano molto, commenta questa pagina oppure raccontaci sui nostri account sui social network le tue convinzioni!