5 consigli per scrivere un curriculum efficace da diplomati

0 Flares Facebook 0 LinkedIn 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×

Ci sono coloro che intendono conseguire il diploma per migliorare la propria posizione lavorativa pur avendo già un impiego, c’è chi si iscrive all’università per perfezionare il proprio bagaglio di competenze, c’è chi vuole superare l’esame di Stato per ottenere un lavoro perché non ne ha ancora trovato uno, c’è chi ha già un’occupazione ma guarda al domani e si immagina in una posizione migliore in virtù dei propri impegni a scuola.

Non bisogna affatto credere di non avere più modo di superare l’Esame di Stato soltanto perché non si studia ormai da anni: frequentare corsi di formazione online può essere un buon modo per colmare le proprie lacune scolastiche anche quando non si ha molto tempo a disposizione.

Con un diploma alle spalle sarà molto più facile compilare un curriculum che ci aiuti a trovare lavoro in virtù delle nostre nuove esperienze formative conseguite: ma come realizzare un curriculum in grado di aiutarci a trovare un impiego?

Come deve essere il curriculum da diplomati per trovare lavoro

Trovare lavoro con il diploma è un obiettivo del tutto legittimo, anche qualora non lo si abbia conseguito ai tempi della frequentazione della scuola superiore: la formazione ottenuta attraverso un corso di studio, specialmente in ambito economico e commerciale, è decisamente valida per proporsi nel mondo del lavoro come individui già formati e competenti.

Infatti, è noto che le offerte di lavoro giungono anche ai semplici diplomati, specialmente alle figure formate con profilo tecnico, commerciale e turistico.

  • Il tuo curriculum ideale deve fare emergere in maniera evidente le competenze che ti contraddistinguono in maniera incisiva, e in particolare quelle che possono essere preziose per coloro a cui intendi rivolgerti. Non ti consigliamo di realizzare un modello standard da rivolgere a qualsivoglia tipo di azienda, ma di adattare il contenuto della presentazione sulla base del genere di attività che il tuo destinatario svolge, per dimostrare di avere studiato l’azienda a cui ti rivolgi.
  • Nel tuo curriculum non mancare di evidenziare in alto i tuoi dati anagrafici e di contatto per rendere facile all’esaminatore il ricontattarti, oltre a specificare se disponi di patente e veicolo per poterti recare alla sede del lavoro.
  • Un buon curriculum da diplomati mira a mettere in evidenza le esperienze professionali già svolte, per dimostrare l’esperienza pratica che si è in grado di offrire ai propri datori di lavoro: se non si ha ancora lavorato ma ci sono altri generi di esperienze interessanti – stage, tirocini, volontariato – puoi avere l’interesse a segnalarli per dimostrare che durante lo studio hai trovato il tempo di dedicarti ad altre attività che hanno contribuito a formarti sia a livello di competenze che come persona.
  • Anche mostrare le eventuale passioni aiuta a presentarsi come individui completi, non dediti solamente allo studio e al lavoro, pertanto in grado di occuparsi anche dei propri hobby.

Come migliorare il curriculum per trovare lavoro

  • Ti suggeriamo di accompagnare il diploma con una piccola presentazione, ad esempio di mezza pagina, nella quale ti presenti, spieghi come sei venuto a conoscenza dell’azienda o della offerta di lavoro ed evidenze le tue capacità che possono essere interessanti per l’esaminatore.

Per quanto la presentazione appaia a detta di molti superata e non richiesta, a nostro giudizio è una gradita accortezza a cura del candidato che si dimostra interessato ad agevole l’attività del recruiter segnalandogli ciò che di importante dovrebbe sapere su se stesso e di far capire fin dall’inizio in cosa ci si ritiene superiori o più adatti rispetto agli altri candidati.

Il curriculum in formato europeo è un modello di esposizione standard che può essere utile in caso di partecipazione a concorsi internazionali oppure qualora si abbiano alle spalle numerose esperienze professionali: in caso contrario, potresti optare ad esempio per alcuni modelli personalizzati di CV in grado di far risaltare i traguardi scolastici e le competenze più rilevanti che invece finirebbero annacquati nelle configurazioni standard.

Un po’ di originalità – anche grafica – permette di emergere su una pletora di concorrenti che invece adottano presentazioni standardizzate, dimostrando di avere a cuore l’idea di apparire speciali e ben caratterizzati.